18 motivi per cui la terapia convenzionale per il cancro è irrazionale

Fonte: ScientificLiving.
Traduzione: Lily Briscoe.


NB: i link ipertestuali rimandano a pagine in INGLESE.




Ogni cosa ha il suo posto, incluse la chemio standard e radioterapia. Ma la verità è che il loro posto dovrebbe essere vicino alla fine della lista. Nessuno ha tutte le risposte, ma è chiaro che la chemioterapia non è nessuna di esse. Nel corso del tempo, approcci integrativi per sconfiggere il cancro  getteranno vergogna inconfutabile su questo periodo orribile e apparentemente "scientifico" della medicina.

 Motivo# 1: Non c'è prova che la chemioterapia sia generalmente efficace.

".... il record di successo della chemioterapia è tetro. Si può ottenere remissione in circa il 7di tutti i tumori umani, per un ulteriore 15% dei casi, la sopravvivenza può essere "prolungata" oltre il punto in cui ci si aspetterebbe la morte senza trattamento. Questo tipo di sopravvivenza non è la stessa di una cura o addirittura di una qualità ripristinata della vita"
—John Diamond, M.D.
"Un'indagine da parte del Dipartimento di Radioterapia Oncologica, il Northern Sydney Cancer Centre, in Australia, sul contributo della chemioterapia alla sopravvivenza a 5 anni in 22 principali neoplasie dell'adultoha dimostrato risultati sorprendenti: il contributo complessivo della chemioterapia citotossica curativa e coadiuvante alla sopravvivenza oltre i 5 anni negli adulti è stato stimato a 2,3% in Australia e del 2,1% negli Stati Uniti. "
- NaturalNew.com, citing:—Royal North Shore Hospital Clin Oncol (R Coll Radiol) 2005 Jun;17(4):294.
La FDA definisce un farmaco "efficace" quando riesce a ridurre le dimensioni del tumore di oltre il 50entro almeno 28 giorni.Tuttavia, non vi è alcuna prova che questo restringimento di tumori si correli alla cura del cancro o all'estensione della vitaSe riuscite a trovare tale prova, siete pregati di condividerlo.


Motivo# 2: La chemioterapia standard non potrebbe mai generalmente diventare efficace



"Con alcuni tipi di cancro al seno, in particolare fegato, polmone,pancreas, delle ossa e avanzato al seno, la nostra sopravvivenza oltre i 5 anni dalla terapia tradizionale da sola è praticamente la stessa come era 30 anni fa."
—P Quillin, Ph.D.
"L'aumento del 1,7% in termini di tasso di successo di un annonon è niente. Quando arriveremo al 24 ° secolo potremmo avere trattamenti efficaci, Star Trek se ne sarà andato da tempo"
—Ralph Moss.
Anche questo aumento del 1,7% del tasso di "successo" è peggio di quanto non sembri ...


Motivo # 3: Sopravvivenza ai 5 anni non significa “successo”

Il termine "tasso di successo" si riferisce al paziente che sopravvive oltre i 5 anni. Questo non dice nulla sulla qualità della vita dopo quei 5 anni o la qualità della vita durante quei 5 anni, mentre è in fase di recupero e dagli effetti tossici della chemioterapia.


Motivo # 4: La chemioterapia può fare più male che bene 

Considerando che è sostanzialmente dimostrato che la chemioterapia non migliora la durata media della vita, bisogna rendersi conto che una volta spiegate la variabilità in questa misura media, questo significa che la durata di vita di una parte enorme di pazienti è effettivamente ridotta dalla chemioterapia.
Se una persona segue la terapia convenzionale che fallisce, il sistema immunitario è indebolito. Quando quella persona poi cerca di perseguire alternative, la possibilità di successo è diminuito dal approcci integrativi che fanno molto affidamento sul sistema immunitario. Inoltre, la chemioterapia è associata ad un aumentato rischio di recidive.


"I bambini che vengono trattati con successo per la malattia di Hodgkinsono 18 volte più a rischio in seguito di sviluppare tumori secondari maligni. Le ragazze affrontano il 35% di possibilità di sviluppare il cancro al seno dai 40 anni in poi, che è 75 volte superiore alla media. Il rischio di leucemia aumenta notevolmente quattro anni dopo la fine del successo del trattamento, e raggiunge un picco dopo i 14 anni, ma il rischio di sviluppare tumori solidi resta elevato e si avvicina il 30% a 30 anni ".
—New Eng J Med, March 21, 1996
"Come chimico addestrato per interpretare i dati, è incomprensibile per me come i medici possano ignorare la chiara prova che la chemioterapia fa molto, molto più danni che bene."
—Alan Nixon, Ph.D., Past President, American Chemical Society.
"Uno studio condotto su oltre 10.000 pazienti mostra chiaramente che la documentazione del tracciato della chemio apparentemente forte con malattia di Hodgkin (linfoma) è in realtà una bugia. I pazienti sottoposti a chemio avevano 14 volte più probabilità di sviluppare la leucemia e 6 volte più probabilità di sviluppare tumori delle ossa, articolazioni e tessuti molli rispetto ai pazienti non sottoposti a chemioterapia (NCI Journal 87:10). "
—John Diamond
"La maggior parte dei pazienti di cancro in questo paese muoiono di chemioterapia... La chemioterapia non elimina il cancro al seno, al colon o ai polmoni. Questo fatto è stato documentato da oltre un decennio. Eppure i medici utilizzano ancora la chemioterapia per questi tumori... Le donne con cancro al seno hanno più probabilità di morire più velocemente con la chemio che senza. "
—Alan Levin, M.D.
Motivo # 5: Molti cancri vengono trattati inutilmente


Alcuni studi sostengono l'idea che molti tumori precoci vanno via spontaneamente. Gli screening più frequenti per alcuni tipi di tumore hanno portato a più rilevamenti (e trattamenti successivi), ma non hanno portato ad una diminuzione della corrispondenti tumori in fase avanzata. Se tali rilevazioni iniziali erano inclini a diventare alla fine cancro ultimo stadio, allora il numero di casi in fase avanzata avrebbe dovuto diminuire. Ciò dimostra che una quantità significativa di trattamento di tumori in fase iniziale non è effettivamente necessaria. In questi casi, le persone stanno inutilmente indebolendo i loro corpi con terapie tossiche.


Motivo # 6: Le terapie convenzionali non fanno nulla per eliminare le cause sottostanti o per prevenire la recidività del cancro.



Come si è visto in Motivo # 4, il trattamento convenzionale può effettivamente aumentare la recidiva di cancro. Rimuovere le cellule tumorali non fa nulla per correggere il terreno che le ha permesso di apparire nel luogo iniziale. In realtà, rende il terreno ancora peggiore.
Il termine "oncologo" implica comprendere la fisiologia dei tumoriQuesto è effettivamente un uso improprio del titolo dal momento che gli oncologi sono di solito in realtà "chemiotherapisti".
Sono stati identificati innumerevoli stili di vita, diete, e cause ambientali del cancro. L'inizio della diffusione del cancro è stato così repentino che non può essere altro che una malattia prevalentemente ambientale. Vedendo come questo sia fondamentalmente un fatto notonon ha senso che l'oncologia tradizionale non faccia quasi nulla per aiutare i pazienti a invertire queste cause, anche se tante terapie si sono dimostrati sicuri ed efficaci.


Motivo # 7: Le statistiche sulle terapie convenzionali sono falsate e ingannevoli

Le statistiche sulla chemioterapia sono progettate per essere fuorvianti. Questo argomento è così grande che ho dovuto scrivere un articolo separato solo su di esso. Pochi semplici trucchi matematici sembrano essere riusciti a  ingannare completamente i medici, i quali purtroppo poi non devono essere così ben preparati per comprendere e interpretare le statistiche (almeno lo spero - oppure consapevolmente infliggono danni in molti casi).




Motivo # 8: I medici convenzionali tipicamente rinunciano a voi dopo che la terapia è fallita.




Si tratta di una vera dichiarazione che poche alternative sono state "provate" da grandi studi controllati. Tuttavia, vi è abbondanza di prove che molte di queste alternative "potrebbe" funzionare. Innumerevoli sostanze si sono dimostrate la loro efficacia contro il cancro e la mancanza di tossicità negli studi clinici, studi su animali, e in diversi altri modi. Il compito del medico è quello di farti guarire. Dopo che il trattamento convenzionale non riesce, se i medici possono buttarti addosso 50 cose che sono sicure, ognuna dei quali "potrebbe" funzionare (anche se nessuna di esse è stata "provata"), allora perché non lo fanno?
Diciamo per esempio su 10 integratori ognuno ha solo una probabilità del 25% di avere un qualche effetto contro il cancro (cioè non sono "provati"). Sapete qual è la probabilità per cui almeno uno di essi è efficace contro il cancro? E' (1 - (0,75) ^ 10) = 0,94 ... in altre parole il 94% in questo esempio ipotetico.
L'affermazione "non c'è più nulla che io possa fare per te" è semplicemente falsa.


Motivo # 9: I pazienti ospedalieri guariti non sono seguiti 

Molti malati di cancro "terminale" che sono messi in clinica, finiscono per riprendersi con trattamenti alternativi provati per conto proprio. Tuttavia, nessuna organizzazione documenta ciò che questi pazienti hanno fatto per guarire prima di essere dimessi dall'ospedale.


Motivo # 10: Gli oncologi raramente seguono i pazienti guariti

Gli oncologi quasi mai chiamano i medici alternativi quando i loro pazienti in qualche modo guariscono con il loro aiuto.  chiamano i pazienti quando si riprendono e vengono dimessi dall'ospedale. Se sei un medico che ha presumibilmente dedicato la sua vita ad aiutare le persone malate di cancro, e non segui i pazienti che in realtà stanno bene, allora molti possono veramente vedere il tuo comportamento come discutibile.


Motivo # 11: Gli integratori non sono solitamente permessi durante la chemioterapia

La paura puramente teorica è che gli integratori possano diminuire l'effetto della chemioterapia se somministrati contemporaneamente. Ma gli studi che dimostrano che vari integratori possono diminuire l'efficacia sono scarsi e molto carenti. Infatti, la totalità della letteratura dice proprio l'opposto, che nel complesso  gli integratori diminuiscono la tossicità della chemioterapia e /o potenziano gli effetti. Finora, non ci sono del tutto prove per cui gli integratori interferiscono con la chemioterapia, e ci sono molte prove che l'aiutano.
Iscriviti alla newsletter, e io un giorno pubblicherò i riferimenti a molte sostanze che hanno dimostrato di migliorare i risultati chemioterapia.


Motivo # 12: Cibo ospedaliero nocivo

L'ultima volta che ero in un reparto di chemioterapia, tutti i pazientimolti dei quali sembravano malaticci - forse dal trattamento) sono stati serviti succhi di frutta edulcorati. A parte lo zucchero che è mostrato danneggi il vostro corpo in 146 modi diversi, è particolarmente male per il cancro, poiché lo zucchero accelera il metabolismo del cancro. Questa attività è mediata dall'insulina. Questa osservazione è stata così potente che questa precisa debolezza ha portato anche a forme mirate di chemioterapia come terapia di potenziamento d'insulina e alcuni farmaci chemioterapici rivestiti di zucchero.
Diversi studi dimostrano che i pazienti oncologici che mangiano zucchero muoiono prima. Sapendo questo, un medico che non riesce a raccomandare una dieta priva di zuccheri soddisfa la definizione di negligenza?
Se una persona con cancro viene alimentata per via endovenosa, viene sostanzialmente nutrito con Ensure, che ha un elevato contenuto di zucchero che è spesso necessario fornire al paziente una iniezione di insulina per controllare i livelli di zucchero nel sangue. Questa  dirige lo zucchero con preferenza nelle cellule tumorali, e aiuta il metabolismo del cancro.


Motivo # 13: Ai pazienti può esser chiesto di candidarsi a test clinici

Secondo un sondaggio pubblicato sul Journal of Clinical Oncology nel 1987, l'81% degli specialisti del cancro non avrebbero acconsentito un test farmacologico a causa della inefficacia della chemioterapia e il suo grado di tossicità inaccettabile.
Ci sono molti motivi per non candidarsi agli studi clinici, il motivo più significativo è la morte dalla malattia. I pazienti sono visti come partecipanti, e non come esseri umani che hanno bisogno di un'assistenza personalizzata. Qualsiasi trattamento ricevuto in un trial clinico è sperimentale. Gli studi clinici non sono più scientifici che l'insieme di trattamenti alternativi.


Motivo #14: La cura palliativa scarsa uccide

Se hai il cancro terminale, le 4 vitamine e i minerali probabilmente non salveranno la vita. Ma possono farti sentire meglio. Pazienti terminali possono ottenere le trasfusioni di sangue, ma perché non qualsiasi altro tipo di terapia che può aiutare a rinormalizzare la chimica del corpo? Un esempio è che il gonfiore nel cancro è spesso causato da un deficit di una proteina chiamata albumina. Si può ottenere sollievo con 4 somministrazioni di questa sostanza.
I pazienti non ricevono le cure palliative migliori a causa dei costi. Gli stupefacenti sono a buon mercato. Essi hanno anche dimostrato didisattivare il sistema immunitario e accelerare la morte. Ospedale convenzionale e cure palliative sono state progettate per aiutare a morire in maniera confortevole e conveniente, e non per aiutarvi a vivere più a lungo.


Motivo # 15: La chemioterapia è inferiore alla terapia di potenziamento d'insulina

Molti trattamenti alternativi sono chiaramente superiori alla chemioterapia. Tuttavia, un'alternativa è particolarmente un insulto alla chemioterapia a causa del fatto che è chemioterapia. La terapia di potenziamento insulinico usa la chemioterapia a basso dosaggio con insulina per mirare selettivamente coi farmaci chemioterapici alle cellule tumorali. Il risultato è un effetto del cancro più efficace per il trattamento, da piccoli a nessun effetto collaterale e la possibilità di trattamento per più volte alla settimana. Questo porta ad una chemioterapia sicura e molto più aggressiva contro il cancro rispetto alla chemioterapia convenzionaleNonostante la ricchezza di prove che circonda questa terapia, è stata semplicemente ignorata.

  Motivo # 16: La cura oncolgica convenzionale è sconcertantemente pilotata dal profitto

"Abbiamo un'industria multi-miliardaria che sta uccidendo la gente, destra e sinistra, solo a scopo di lucro. La loro idea della ricerca è quello di vedere se due dosi di questo veleno è meglio di tre dosi di quel veleno. "
—Glen Warner, M.D. oncologist.


"Trovare una cura per il cancro è assolutamente controindicato dai profitti della mangiatoria monetaria di chemioterapia, la radiazione, e  interventi chirurgici dell'industria del cancro ."


—Dr Diamond, M.D.
  • Percentuale di persone affette da cancro negli Stati Uniti, che ricevono la chemioterapia – 75%.
  • Società che rappresenta quasi la metà delle vendite di chemioterapia in tutto il mondo - Bristol-Meyers Squibb. .
  • Presidente del consiglio di Bristol-Meyers - Richard L. Gelb.
  • Altro lavoro di Mr. Gelb:  vice presidente, consiglio di sorveglianti, consiglio di dirigenti, Memorial Sloan-Kettering Cancer Center, il più grande  centro  privato di ricerca  e di terapie oncologiche del mondo. .
  • Presidente, a bordo Memorial Sloan-Kettering di sorveglianti, consiglio dei manager - John S. Reed. 
  • Altro lavoro di Reed - direttore della Philip Morris (multinazionale del tabacco). .
  • Direttore dell' Ivax, Inc., una società di primo piano per la chemioterapia - Samuel Broder. 
  • Altro lavoro di Broder (fino al 1995) - direttore esecutivo al National Cancer Institute. .
—Reclaiming Our Health: Exploding the Medical Myth and Embracing the Source of True Healing by John Robbins. ("Rivendicare la nostra salute: Smontare il mito medico e abbracciare la sorgente della vera guarigione" NdB)


 Motivo # 17: La maggior parte delle compagnie di beneficienza oncologica sono  una truffa

In molti dei maggiori enti di beneficenza per il cancro, nell'ordine di solo il 10% delle donazioni va verso il finanziamento di programmi reali. Il resto va verso il marketing, la promozione e l'amministrazione. Molti casi di appropriazione indebita sono stati scoperti. La tua donazione può dare un bonus a un amministratore delegato. Inoltre, molti programmi finanziati non fanno altro che perpetuare i trattamenti oncologici senza successo della medicina convenzionale.


  Motivo # 18: La terapia convenzionale viola il Giuramento d'Ippocrate

Chemotherapy is undeniably harmful (see Reason # 4). In some cases, it may not cause much harm. But in many, it becomes a sad and tragic affair. Would drugs as toxic as chemotherapy ever be approved by the FDA in any other context?
La chemioterapia è innegabilmente dannosa (vedi Motivo n ° 4). In alcuni casi,  può non provocare molti danni. Ma in molti, diventa una faccenda triste e tragica. Farmaci tossici quianto la chemioterapia sarebbero mai approvati dalla FDA in qualsiasi altro contesto?


Un avvertimento

Sì, è praticamente follia. Ma non si lavano le mani dei trattamenti convenzionali. Alcuni rari tipi di cancro  hanno dimostrato di essere trattabili in maniera efficace con la chemioterapia. Anche chirurgia e radioterapia hanno i loro problemi, ma hanno anche il loro uso. Un oncologo può anche raccontare quello che dice la più recenti ricerca, e aiutare a diagnosticare e monitorare il tuo progresso.
 
Disclaimer: Questo articolo non è un consiglio medico. Questo articolo è un'opinione ed è esclusivamente per scopi informativi. Se sei alla ricerca di consigli medici, consulta un medico autorizzato.

12 commenti:

  1. Grazie per il prezioso lavoro di traduzione che hai fatto Miriam...Patrizia Crosta

    RispondiElimina
  2. Walter Westito3 maggio 2012 12:47

    Che elenco di sciocchezze. Questa è informazione scorretta, vergogna!

    RispondiElimina
  3. Signor Walter, la ringrazio del suo commento, ma non è molto utile se non consiglia un link a sostegno della sua tesi, argomentando in maniera scientifica. L'insulto in sè e per sè non dimostra altro che si soffre.

    RispondiElimina
  4. Purtroppo le persone non si informano nemmeno se questa malattia entra più volte nella loro famiglia. La gente si affida punto e basta. Quando peró si decide di voler capire non si riesce a credere ciò che si scopre.....é sconvolgente ma non si può e non si deve chiudere gli occhi davanti a cose così importanti che tutti noi direttamente o indirettamente prima o poi avremo a che fare.

    RispondiElimina
  5. UN VERO CAPOLAVORO MIRIAM... COMPLIMENTI E GRAZIE!!! QUESTE NOTIZIE DEVONO ESSERE DIVULGATE SEMPRE E COSTANTEMENTE!!! ROSSANA LUCIA BOI

    RispondiElimina
  6. COMPLIMENTI MIRIAM... HAI FATTO UN GRAN BEL CAPOLAVORO!!! GRAZIE... QUESTE NOTIZIE DEVONO ESSERE DIVULGATE SEMPRE E COSTANTEMENTE! ROSSANA LUCIA BOI.

    RispondiElimina
  7. Grandi verità. Scomode, quindi è meglio non dirle e non sentirle. Brava Miriam, Naz

    RispondiElimina
  8. Grazie di cuore per l'informazione, ero scettica sull'impiego dell'aloe arborescens brasiliana superiore....Poi facendo chemio ho capito che sarei morta senza Aloe arborescens brasiliana in succo puro! Nausea, vomito, mucosite spariti!! se voleste saperne di più sull'aloe visitate questo sito www.aloeghignone.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai sospeso la chemio durante l'assunzione di Aloe ?
      Ti prego di rispondermi.
      Grazie.
      Marco

      Elimina
  9. esperienza personale sto facendo la cura con la cannabis e la differenza ce con la kemio mi anno quasi ucciso mandandomi in reanimazzione ..per tutti coloro che si vogliono info la mia mail e ....info@djross.net..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Djross, grazie del commento. Scrivimi la tua storia e la metterò nella sezione "terapie alternative". Grazie grazie grazie!

      Elimina
  10. Antonella ti ringrazio, assumevo il preparato secondo la ricetta di "padre zago" ma creava grande irritabilità al colon ed ero intollerante al miele , inoltre avendo problemi epatici non era idoneo neppure l'alcol. Grazie a te ho utilizzato già 22 flaconi di Aloe superiore io ho rifiutato la chemioterapia(sono deceduti tutti i miei famigliari che hanno intrapreso questa strada a seguito delle recidive) e mi sono affidata al METODO DI BELLA ...dopo 5 anni vivo bene senza recidive. L'aloe superiore della Ghignone è cara ma non ci sono soldi che tengano per la qualità della mia vita. Blog splendido e propositivo.....buona vita a tutti e non lasciatevi fregare dai "massoni della chemio" muoiono tutti facendo la chemioterapia. Un abbraccio Silvana Di Gregorio-Lecce

    RispondiElimina